DisplasiaLa displasia dell’anca è una frequente patologia ortopedica, spesso bilaterale, multifattoriale, su base ereditaria, caratterizzata dalla malformazione dell’articolazione coxo-femorale.

L’anca è costituita da una perfetta coordinazione fisica tra la testa del femore e l’acetabolo. In presenza di instabilità e incongruenza articolare, sublussazione o lussazione della testa del femore, si sviluppano le alterazioni tipiche della patologia, quali deformazione dei capi articolari e sviluppo precoce di artrosi.
La displasia è una delle patologie più invalidanti già in età pediatrica e rappresenta inoltre la principale causa d’insorgenza di osteoartrite nei soggetti adulti e anziani.

displasia dell'anca          lastra displasia

La precocità della diagnosi rappresenta il punto chiave per una gestione efficace della patologia poiché in grado di garantire i migliori risultati terapeutici.
Consigliamo pertanto di eseguire delle radiografie preventive dei vostri cuccioli entro i 5 mesi e mezzo di età. La patologia si manifesta nel periodo dello sviluppo in cani appartenenti a tutte le razze con una predilezione per i soggetti di taglia media, grande e gigante.
Lo scopo di prevenzione viene meno se l’indagine radiografica viene eseguita tardivamente; in quel caso lo studio avrà uno scopo diagnostico della patologia.

displasia caneLe radiografie vengono eseguite in diverse proiezioni e con il paziente in sedazione; dopo attenta analisi da parte del veterinario verrà espresso un giudizio (da esente, lievemente, mediamente o gravemente displasico) e verranno dati dei consigli in funzione dell’esito per un eventuale terapia conservativa o, nei casi più gravi, terapie chirurgiche per prevenire il progredire della patologia degenerativa articolare sicuramente invalidante per il nostro paziente.

Insieme alle radiografie all’anca vengono eseguite nella stessa seduta anche delle lastre per escludere la displasia del gomito. L’articolazione del gomito è composta da tre ossa (omero, radio e ulna). Lo sviluppo anomalo dell’area articolare determina una crescita non sincronizzata, con mancata congruenza tra le parti. Questo comporta uno sbilanciamento con relativo trauma, dolore e ossificazione errata e degenerativa. Le parti in questione non combaciano, non si incastrano perfettamente e questo provoca sofferenza e, nei casi gravi, zoppia.

Nei casi precoci si può intervenire chirurgicamente, cosi come per la displasia dell’anca, in modo da ristabilire l’equilibrio delle parti per un recupero ottimale. Ma se scoperta in età avanzata, l’unica soluzione è quella medica conservativa per alleviare il dolore.

lastre ufficiali per displasia        displasia lieve